Sepoltura e Cremazione

Pratiche Sepoltura e Cremazione

Onoranze funebri Giubbini, azienda operante a Reggio Emilia, Scandiano, Casalgrande e Viano.

Il rito di sepoltura definisce quella che sarà la tipologia di sepoltura richiesta. Ci sono varie pratiche di sepoltura, e una di queste è l’inumazione, ovvero l’interramento del cofano funebre in legno contenente le spoglie del defunto. In un secondo momento si potrà porre una lapide riportante i dati anagrafici e la foto in ceramica.

La tumulazione consiste invece nell’apporre la cassa in legno (contenente la controcassa ermetica in zinco) entro loculi in muratura o cappelle. La richiesta del loculo va fatta sempre tramite il comune, che darà la concessione in base ai riferimenti del richiedente. La durata media di concessione dei loculi si attesta intorno ai 40 anni. Nella tumulazione, in genere la lapide è fornita in corredo per poter mantenere un’uniformità di tipo estetico. I famigliari, affidandosi a un operatore del settore, potranno scegliere l’allestimento personale dei materiali da esporre per estetica.

 

Un approfondimento particolare sulla cremazione. Tale disposizione può essere emessa tramite testamento, dandone disposizione ai congiunti o tramite iscrizione ad una società di cremazione.

Il comune ne dà autorizzazione su richiesta del coniuge o per maggioranza parentale. Congiuntamente alla cerimonia si prenota presso il crematorio. Il feretro è successivamente accolto in una “sala del commiato”, dove è possibile un raccoglimento dei famigliari;  successivamente, avverrà la cremazione a cura degli addetti.

Una volta conclusa la cremazione i parenti potranno ritirare le ceneri, ma di tale compito potranno anche occuparsi direttamente gli addetti delle onoranze funebri, consegnandole ai famigliari nella destinazione successiva.

L’urna che contiene le ceneri comunemente viene fornita dal crematorio. Si può custodire in cimitero inumata o tumulata vicino ai congiunti, oppure fare richiesta al comune di residenza di affido presso la propria abitazione. E’ possibile anche formalizzare la richiesta di dispersioni in natura dopo la cremazione.  Questi due ultimi casi non sono concessi dalla religione cattolica.

CONTATTI:

Strada Statale, 467, 5/19 –

42013 Casalgrande (RE)

Invia un messaggio